Fine Art Photo Calendar with impressions of Turin,

Capital of Piedmont,  

for 2018

(incl. January 2019)

 

TURIN, HOW BEAUTIFUL YOU ARE!

YOUR KINGDOM IS A POLYEDRIC CRYSTAL, WHICH DIRECTS THE LIGHT –

AND IN THE EVENING YOU TURN INTO A STAR.”

“TORINO, QUANTO SEI BELLA!

IL TUO REGNO È UN CRISTALLO POLIEDRICO, CHE DIRIGE LA LUCE, E LA SERA DIVENTI STELLA.”

Size: DIN A3,

14 Calendar sheets + Cover,

High quality offset imprint with brilliant foil lamination

Stable paper thickness: 250g

Prize: 36,- Euro

(incl. VAT) + postage

“TORINO, QUANTO SEI BELLA – IL TUO REGNO È UN CRISTALLO POLIEDRICO, CHE DIRIGE LA LUCE, E LA SERA DIVENTI STELLA.

January 2018: View above the rooftops – Piazza Castello

Sopra i tetti della città. Respiri di cielo mi accompagnano. La libertà mi abbraccia. E’ lì che si trovano ali per volare, radici per tornare e motivi per rimanere.

Above the rooftops of the city. My thoughts promenade along. Freedom is embracing me. It is there where one can find wings to fly, roots for to return and reasons to stay.


February 2018: Garden view of Villa della Regina

I ricordi danzano nel giardino sulle ali del tempo, un dolcissimo vibrato della luce bacia il prato con poesia.

Memories are dancing through the garden, a sweet vibrato of light kisses the lawn with poetry.


March 2018: Piazza Carignano

Ogni alba porta con sé il suo istante d’immensità, lo posa sul palcoscenico del nuovo giorno e se ne va – con un sorriso colmo di speranza – con un respiro dolce – che sento sulle mie labbra.

Every sunrise carries its moment of immensity, lays it down on the stage of the new day and leaves – with a smile full of hope – with a sweet breath – that I feel on my lips.


April 2018: Fontana dei dodici mese – Fountain of the twelve months

Acqua corrente della fonte di vita. Ho sete di te – sempre. Mai avevo sentito così forte e bella la voce e il significato dell’acqua che scorre.

Streaming water from the spring of life. I’m thirsty for you – always. I had never heard so loud and beautiful the voice and meaning of the water that is passing.


May 2018: Gran Madre di Dio

Gran Madre – Circondata da tracce di luce come il girotondo delle lucciole in una notte buia d’estate.

Gran Madre – Surrounded by traces of light like fireflies circling in a ring-a-ring-a-roses during a dark summer night.


June 2018: Palazzo Barolo

Un meraviglioso incontro di luce e ombra nei frammenti di specchi. Le fantasie si alzano in alto… mentre la realtà tocca il pavimento… I muri raccontano dell‘essenza della vita, dell’entusiasmo in una carezza, ma bisogna essere pazienti e lasciargli il tempo di parlare.

An amazing encounter of lights and shadows in the fragments of mirrors. Imaginations are rising up into the heights…. while reality is touching the ground… The walls tell about the essence of life, of enthusiasm in a caress, but one needs to be patient and take time for talking and listening.

June 2018: Piazza San Carlo

Piazza San Carlo: il grande salotto di Torino. Sotto un cielo d’incanto – cristalli di luce in un bacio di seta.

Piazza San Carlo: the great living room of Turin. Under an enchanted sky – crystals of light within a silky kiss.


July 2018: Venaria Reale

La luce riempie la sala e si allunga fluente sul pavimento. Scivola attorno le colonne per abbracciare i deliziosi dettagli. Si allunga verso il cielo, bacia i fiori del soffitto con amore. Vibra e risplende in veneranti riflessi fino al giardino… per diventare uno…

The light fills the room and extends smoothly over the floor. It takes a look around the columns to embrace the delightful details. It stretches up into the sky, kissing the flowers of the ceiling with love. Vibrating and shining in venerant reflections until out in the garden… to become one…


August 2018: Lungo Po

Deliziosa atmosfera di Lungo Po. L’aria trattiene il suo fiato, mentre tutto è immerso di luce liquida. Scioglimento di baci, sospesi sull’onda del fiume.

Delicious atmosphere along the Po. The air is holding its breath, while everything is immersed in liquid light. Melting of kisses, pending on a wave of a river.


September 2018: Mole Antonelliana

In vertiginosa altezza, la tua stella onnipresente scintilla. Ride nel bacio del sole, balla sotto la pioggia e si riposa fra le braccia della luna.

In dizzying height, your star sparkles omnipresent. It laughs in the kiss of the sun, it is dancing in the rain and is resting in the embrace of the moon…


October 2018: Teatro Regio

Teatro Regio (Carlo Mollino): La materia, le curve, i movimenti emergono da dietro le quinte come creature viventi – spettacoli teatrali oscillanti nello spazio – in una coreografia poetica in cui tutto è permesso finché l’immaginazione viene salvata.

Teatro Regio (Carlo Mollino): The material, the curves, the movements, emerge from behind the scenery as lively creatures – theatrical performances oscillating in space – in a poetic choreography in that all is allowed as long as it saves the imagination.


November 2018: Basilica di Superga

Un giorno di nebbia non è per caso. È per sentire nel silenzio con il cuore ciò che l’occhio non vede.

A foggy day does not happen by coincidence. It is to sense in the silence with the heart what the eye does can’t see.


December 2018: Palazzo Carignano

La natura riunisce i frammenti isolati in un‘unità armoniosa e ci permette di comprendere il tutto insieme ai dettagli … I colori si mescolano per seguire le emozioni. I contorni viaggiano attraverso, per accarezzare i dettagli. Il silenzio incandescente della luce li riunisce in un gioioso equilibrio.

Nature is uniting the isolated fragments in a harmonious unity and let us understand the whole as well as the details… The colours unite for to follow the emotions. The contours travel through, to caress the details. The silent glowing of the light is merging them into a happy balance.


January 2019: Conservatorio di Musica Giuseppe Verdi – Concert hall

La musica è una poesia dei suoni in divenire. Ascoltandola entriamo in uno spazio immaginario, un rifugio di pace e armonia – per trovare noi stessi.

Music is a poetry of sounds in evolution. While listening to it we enter into an imaginary space, a refuge of peace and harmony – to find ourselves.

.